LA STAFFETTA

ABOUT US

Birrificio Sociale La Staffetta, Vecchiano. Dal 2012 birre artigianali, didattica, musica e sport.


Il birrificio sociale “La Staffetta” nasce nel 2012 dall'idea dei tre fondatori Matteo, Davide e Francesco. Dopo il primo anno di attività, i tre decidono di affiliare la loro associazione all'Arci, assumendo, con un pizzico di orgoglio, la dicitura di “circolo verde”. Verde come il colore dei loro studi (tutti laureati alla facoltà di scienze agrarie) e del luppolo, che La Staffetta coltiva sia a Vecchiano, perlopiù a scopo dimostrativo, che soprattutto sul Gargano, dove l'azienda agricola biologica “Vocino”, con la supervisione dei tre, cura la coltivazione di luppolo, orzo e frumento necessari per la produzione. Il nucleo fondativo dei nostri tre agronomi si è poi espanso nel corso del 2013, inglobando altre figure professionali che, con il loro know how, hanno contribuito ad ampliare le attività socio-culturali del circolo verde, facendo della birra artigianale un mezzo affascinante per organizzare concerti, degustazioni, eventi sportivi naturalistici, mercatini artigianali, collaborazioni e partenariati per la progettazione regionale, nazionale ed europea, nonché per il rafforzamento della rete di economia solidale, vero e proprio fiore all'occhiello dell’associazione.

Il “progetto Staffetta”, infatti, nasce proprio all'interno dei gruppi d'acquisto solidale e nel distretto di economia solidale trova la sua collocazione naturale, facendo propri i concetti più cari allo scambio etico: filiera corta, sostenibilità ambientale, rispetto e valorizzazione del lavoro e del volontariato, trasparenza e accessibilità dei prezzi. Con l’ambizioso obiettivo di creare una filiera brassicola etica e sostenibile, La Staffetta si propone di seguire l’intero processo produttivo: dalla coltivazione delle materie prime alle analisi chimico-sensoriali in collaborazione con l'Università di Pisa, dall'autoproduzione alla distribuzione in loco e, infine, al recupero e riutilizzo dei materiali di scarto della lavorazione. Lo scopo è quello di produrre e promuovere birre artigianali che siano al 100% “made in Italy”!

LaStaffetta Team
COMPETENZE

Il “Progetto Staffetta” pone le sue basi sulla diversificazione delle competenze di ciascun socio. La nostra birra artigianale e tutto ciò che le facciamo ruotare attorno è il prodotto di studi specifici curriculari ed extra-curriculari di ciascun socio, che in questo progetto trova una possibilità di metterli a frutto.

Il principio della specializzazione per competenze è anche alla base dell'adesione all'associazione e ai suoi princìpi: chiunque senta di poter dare un contributo alla crescita del progetto attraverso la messa in atto di azioni, ricerche, buone pratiche, conoscenze è il benvenuto a La Staffetta!

QUALITÁ

La nostra birra artigianale è nello stesso tempo il risultato di un processo e il carburante di tante attività. In entrambi i casi impieghiamo il massimo delle nostre potenzialità per non lasciare nulla al caso e puntare ad avere risultati qualitativi mai al di sotto del passato.

L'autocoltivazione del luppolo e la collaborazione con l'Università di Pisa nella formazione di tirocinanti e nelle analisi qualitative del nostro prodotto, da una parte, e la partecipazione alla rete locale regionale di economia solidale (Gruppi d'acquisto solidale), dall'altra, ci ricordano costantemente che la qualità, soprattutto dell'alimentazione, non è un valore barattabile né soggetto a compromessi. Solo con questo spirito si potranno affrontare costruttivamente anche gli errori che inevitabilmente si commettono.

PROGETTUALITÁ

L'abbinamento dell'aggettivo “sociale” alla denominazione di birrificio apre potenzialmente a svariati sviluppi che La Staffetta può intraprendere. La Staffetta è un “birrificio open source”, sperimentale, in continua evoluzione. Sosteniamo questo percorso sia a livello formale ed istituzionale -attraverso la partecipazione a bandi locali, nazionali ed europei-, sia a livello informale, con le tante persone interessanti che abbiamo la fortuna di incontrare nelle nostre attività. Lo scopo pricipale è quello di potenziare nel tempo una fucina di conoscenze, competenze, intelligenze, abilità che sia il propulsore di attività rivolte all'inclusione sociale, alla socialità, allo svago, all'educazione alimentare e al bere responsabile.

Per quanto riguarda la nostra birra artigianale, ci poniamo come obiettivo primario, oltre a quello di migliorarci costantemente nella diversificazione e nella qualità, anche quello di far conoscere, a quante più persone possibili, i benefici della birra artigianale rispetto a quella industrializzata e standardizzata, e contemporaneamente quelli di un'alimentazione sana e locale.

NETWORK

Se agisci da solo non puoi permetterti neanche di sognarla la rivoluzione. Il modus operandi de La Staffetta è stato fin dall'inizio quello della ricerca continua di collaborazioni, partnership, rete nelle attività che di volta in volta si organizzavano. Inoltre, la molteplicità dei settori sociali ed economici che La Staffetta tocca, ne permette la potenziale partecipazione a tanti tipi di network (enogastronomia, green economy, formazione, cultura, inclusione sociale, ecc.), connotandola non solo come birrificio ma anche come gruppo di cittadini consapevoli e attivi nella società civile nella quale vivono.

Tra le collaborazioni più significative citiamo senza dubbio quella con PICCOLO BIRRIFICIO CLANDESTINO di Livorno, dove produciamo le nostre ricette e che è per noi un backstage fantastico del nostro spettacolo itinerante, e la nuova collaborazione con il BIRRIFICIO VAPORI DI BIRRA situato a sasso pisano,unico esempio in Italia di birrificio ad energia geotermica, che tende all'impatto zero e apre le porte anche nella filiera brassicola alla green economy.

Scroll to Top